A VOLTE CAPITA…di pensare di essere più forti.

 

duchessa.jpg

Pensavo davvero di essere più forte, temprata, pronta a tutti gli eventi.

La Vigilia di Natale, avevo deciso di cenare da sola per paura che gli spari di mezzanotte potessero spaventare troppo il mio cane.

Non mi sono mai ritenuta un animalista incallita anche se amo molto gli animali, tutti.

La vigilia di Natale, che strano momento per morire. il caso ha voluto che un amica mentre passava per la strada provinciale, ha assistito ad uno strano gioco della natura, a volte crudele, ma difficile da dimenticare.

Proprio Duchessa, la perla di casa, era in mezzo alla carreggiata, sembrava dormisse, invece ci aveva lasciato. In quel preciso istante, la mia amica ha assistito al furto della gatta da parte di una volpe che velocissima se la portava via per poi sparire nel nulla.

Quando si conosce una persona forte o un animale che sa rivedersela in ogni situazione, si pensa sempre che non abbia bisogno di attenzioni, di coccole o di supporto.

Non sto paragonado un animale all’essere umano ma il concetto e’ identico.

Duchessa, (la gatta del mio cane Asia), perche’ cresciuta, coccolata e difesa da Asia, una tipetta in gamba, cresciuta per strada, sempre molto indipendente ed autonoma, ma al momento del bisogno, faceva affidamento su Asia, la sua tutor, perfino quando partorendo troppi cuccioli, alcuni li affidava alle cure del cane, lasciandoli sul suo materassino, proprio per far capire che da sola non ce la faceva.

Ovviamente, Asia se li coccolava ma ero io poi che fattivamente dovevo prendermene cura.

Il vuoto che possono lasciare, questi piccoli animaletti e’ incolmabile. Anche se non vivono in casa, ti riempiono le giornate già solo per il semplice fatto che arrivano di corsa quando è l’ora della pappa.

Sulle strade, putroppo, tanti automobilisti non fanno caso a questi questi piccoli esseri, sfrecciando sulle strade, come se stessero partecipando ad una gara di indianapolis.

Il rischio e’ sicuramente alto anche per i conducenti delle auto e delle moto, ma andando all’andatura richiesta dalla cartellonistica, si porebbero evitare tanti orrori.

Antocicchese

ZABAGLIO GHIACCIATO AL POMPELMO

ZABAIONE GHIACCIATO AL POMPELMO (cliccare sul titolo per vedere la ricetta)

 

IN GIRO PER RISTORANTI.

Ora sono nati tantissimi programmi che parlano di cucina e fanno vedere la prepazione di piatti succulenti.

Con il cameramen Angelo, abbiamo fatto diversi giri in Molise e in tempi non sospetti, avevamo iniziato quello che oggi e’ diventato un vero business.

Abbiamo iniziato con passione arrivando oltreoceano con le nostre puntate del programma “STAR BENE PER VIVERE MEGLIO”.

Ora, sul canale “A TAVOLA CON GUSTO” di you tube, vengono riproposte tante ricette, tutte da copiare.

Antocicchese

 

STILE DI VITA – Il saluto al Sole ogni mattina

 

saluto al sole                    1

Svegliarsi la mattina e fare il saluto al sole e’ qualcosa che ti permette di affrontare la giornata con una energia che ti mette sotto sopra l’organismo, ovviamente in positivo.

Un ciclo intero : porta avanti il piede destro, successivamente porta avanti il piede sinistro e si parte dal bordo del vostro tappeto per gli esercizi e alla fine della sequenza ci si deve ritrovare nello stesso punto.

A seconda del vostro livello di agilita’ bisognera’ trovare una sequenza fluida, ciclica e continua ed armoniosa.

La espirazione e’ sempre importantissima nello yoga, ma voi seguirete il vostro ritmo decidendo di assecondare la respirazione, sia che la facciate lenta oppure piu’ veloce.

Una pratica che si e’ spostata anche in occidente, una seguenza di esercizi che servira’ ad eliminare l’ansia e lo stress, ad avere una mente pi’ lucida, migliorare il sistema respiratorio, aumentare la forza fisica e tonificare i muscoli.

Strano vero? Ma non tanto. Praticarlo tutti i giorni, ci rendera’ migliori, oltre a tutti gli altri benefici elencati sopra.

Impariamo ad osservare il cane quando si stiracchia, , il mio cane fa il saluto al sole ogni mattina e ovviamente lo fa naturalmente, noi dobbiamo impegnarci un po’ di piu’ perche’ la sequenza porta proprio ad assumere la posizione del cane,  il bacino attaccato a terra creando una sorta di triangolo al contrario, sollevando la testa e guardando indietro.

posizione del cane a testa in suYoga on exercise mat.   Poi, inserire la testa tra le braccia, formando un triangolo con la schiena e le gambe ben dritte, assumendo la posizione del cane a testa in giu’.

cana a testa in giu

Quindi regaliamo e regaliamoci questi benefici, rivolgendo il salute al sole ogni mattina.

Antocicch

consiglio:  fascia cardio

fascia cardio

REGOLE MATTUTINE * ACQUA CALDA

Acqua calda al mattino ma piu’ precisamente acqua tiepida con qualche goccia di limone. Con l’arrivo del caldo torrido, c’e la gara a chi la spara piu’ grossa. Sappiamo tutti che l’acqua è  importante e sappiamo bene che bisognerebbe bere almeno un litro e mezzo al giorno,

BICCCHIERE ACQUA

perche’ il nostro corpo, per funzionare al meglio ha bisogno di essere sempre idratato. Vediamo pero’ quali sono tutte le indicazioni, vere o false in circolazione.     *Bisogna bere piu’ di 2 litri al giorno? NO. Un litro e mezzo al massimo due sono sufficienti, in quanto assumiamo acqua anche attraverso il cibo, meglio se durante la giornata assumiamo verdure che contengono acqua. Un espediente molto efficacce pero’ per bere il giusto, e’ avere sulla scrivania o a portata di mano una bottiglia di acqua con dentro qualche goccia di limone che oltre ad essere piu’ gustosa e’ anche molto salutare.

*L’acqua frizzante fa digerire? NO. 

l’acqua frizzante e’ addizionata con anitride carbonica e non ha nessuna proprieta’ digestiva e le bollicine tanto amate dai piu’, favoriscono l’epulsione dei gas perche’ dilatano lo stomaco ma questo non significa che favorisce la digestione.

*Bere tanto aiuta ad eliminare le tossine. SI. 

Ma torniamo a noi . Bere acqua tiepida al mattino , una sana abitudine da prendere.

Aiuta ad accellerare il metabolismo, bevuta appena svegli, a stomaco vuoto stimola anche la tiroide ed e’ anche questo il motivo per cui aiuta a ritrovare il giusto peso.

Durante la notte si attiva il processo di eliminazione delle tossine che poi pero’ dovranno essere espulse e quindi bere acqua calda al mattino, favorisce la depurazione dell’organismo stimolando questo processo rilassando gli organi interni.

Bere acqua calda a stomaco vuoto, contribuisce a migliorare la circolazione, va ad aumentare la temperatura corporea e in questo modo si inizia la giornata con piu’ energia.

Idratando l’organismo riusciremo ad avere anche una pelle piu’ sana e luminosa. In poche parole, andiamo anche a contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Certo, non stiamo parlando di miracoli a breve termine ma sicuramente diamo una bella spinta al nostro organismo che e’ sempre piu’ , sottoposto a continui attacchi.

Buona bevuta a tutti.  Di acqua, naturalmente e naturale.

Antocicchese

 

REIKI UNA FONTE DI ENERGIA – METODO USUI.

MY REIKI

Una disciplina che armonizza e riequilibra cuore,mente e corpo. Poco usata nel centro sud Italia ma al nord e’ molto apprezzata anche all’interno delle Asrem. Serve per gestire i piccoli fastidi e disagi quotidiani.

Il reiki non e’ collegato ad alcuna religione e non bisogna essere dei geni per praticarlo, e’ necessario pero’ sbloccare i nostri centri energetici e ricanalizzare l’energia attraverso tre livelli di studio, tramite corsi, per acquisire conoscenza del reiki e dei vari metodi di trattamento, anche se questa regola, non e’ valida per i bambini, i quali non hanno bisogno di fare corsi proprio perche’ puri, non contaminati da istinti egoistici e sono inconsapevolmente i migliori reikisti, poi crescendo perdono questo potere. Loro, i bambini, sanno gia’ utilizzare l’energia per l’autoguarigione e la guarigione diretta di uomini, animali e piante.

REIKI-E-CHAKRA.jpg

Anche qui, come nei cinque riti tibetani, parliamo di chackra (corrispondenti alle gonadi, alle surrenali, al pancreas, al timo, alla tiroide, all’ipofisi e all’epifisi)., ovvero i nostri centri energetici che servono ad armonizzare le tensioni e sciogliere i blocchi.

solo per oggi  – non ti arrabbiare – non ti preoccupare – sii umile – sii onesto nel tuo lavoro – sii compassionevole verso te stesso e altri.

Ovviamente, il solo per oggivale ogni giorno dell’anno e se riuscissimo a mettere in pratica questo concetto, ogni singolo giorno dell’anno, vivremmo sicuramente meglio.

PRATICO-REIKI-TUTTI-I-GIORNI.jpg Il trattamento reiki si pratica su persona vestita, dura dai 60 ai 90 minuti e nonostante faccia molto bene in casi di emicranie, stress, ansia, e altre patologie lievi, non e’ da considerarsi un trattamento medico-sanitario.

Prima di sottoporsi ad una seduta di reiki, consultare prima il proprio medico.

Ma come si svolge una seduta reiki? La prima cosa da sapere e’ che non si puo’ dare reiki senza il permesso del ricevente anche se lo si vuole fare a fin di bene. Si pratica tramite l’imposizione delle mani e dopo un breve colloquio, vi verra’ chiesto di sdraiarvi , completamente vestiti, togliendo solo le scarpe e oggetti metallici, occhi chiusi per favorire il rilassamento ed per farvi entrare in contatto con il vostro cuore.

E’ un sistema DOLCE ma non per questo meno efficace di altri. In sintesi, il metodo reiki consiste in una serie di attivazioni energetiche che hanno lo scopo di facilitare ed aumentare gradualmente in modo graduale, il passaggio di energia vitale attraverso il nostro sistema psico-fisico.

Prossimamente e a breve, amplieremo e andremo a capire esattamente come si vuole utilizzare il reiki, se essere un fruitore quindi un ricevente oppure operatore, dove andare per farsi attivare, facendo un percorso partendo dal primo livello, passando al secondo e infine per chi volesse continuare il percorso con il terzo livello, il master.

Ma affronteremo il discorso andando per gradi.

Cosa importante: non puo’ essere praticato per il male di nessuno e non si impone a nessuno di riceverlo ma deve essere il singolo individuo a richiederlo.

Una bella protezione, perche’ se noi siamo bilanciati, le influenze esterne, non possono crearci problemi a tutti i livelli.

Antocicchese

IL SESTO RITO UNA CATEGORIA A PARTE

NON E’ PER TUTTI 

sesto rito20180708_094615   E’ sicuramente una pratica estrema per ottenere il ringiovanimento, infatti e’ proprio un rito a parte, in quanto implica, l’astinenza sessuale. Lo avevo detto che non è per tutti.

Una scelta forte, per chi vuole canalizzare l’energia sessuale ad un livello piu’ alto, per spostare la concentrazione sullo spirituale. Credo pero’ che le persone che hanno un forte impulso sessuale e non hanno modo di metterlo in pratica, per diversi motivi, eseguendo il sesto rito, l’energia sessuale potrebbe essere spostata su altri settori, quindi incanalare questo eccesso di energia in altri interessi, quindi il sesto rito va gestito e utilizzato con discrezione.

  • La posizione di partenza è: Stare in piedi eretti, i piedi sono leggermente distanziati tra di loro e perfettamente aderenti al suolo, le braccia lungo i fianchi.
  • piegatevi all’altezza della vita con le mani sulle ginocchia, mentre espirate.
  • tornate all pozione eretta avendo i polmoni vuoti.
  • posizioniamo le mani sui fianchi e spingiamo verso il basso, ovviamente, in questo modo porteremo inevitabilmente le spalle verso l’alto, facendo rientrare l’addome.
  • prendete alcuni respiri profondi, inspirando ed espirando dal naso.

 

i 5 tibetani

https://amzn.to/2udzCrK

Antocicchese